COME SCEGLIERE IL BOX DOCCIA: 5 REGOLE DA SEGUIRE

11.10.2023 / NEWS VISMARAVETRO
CONDIVIDI

Scegliere il box doccia è un momento piacevole e importante perché permette di sognare ad occhi aperti il luogo dove ci si potrà rilassare e prendere cura di sé. 

 

Per aiutarvi a ottenere il meglio da questo momento, Vismaravetro ha stilato 5 regole da seguire per trovare la cabina doccia perfetta.

 

1: prendere le misure del piatto doccia

Metro alla mano, serve prendere le misure in modo da definire le dimensioni del box doccia e del piatto.

Le possibilità sono molte: se disponete di una nicchia, la lastra di vetro sarà installata tra le due pareti; in presenza di un angolo, i lati della cabina doccia poggeranno sui due lati in muratura. Si chiama a parete la configurazione che vede la cabina doccia alloggiata su un’unica parete di appoggio, quando il box doccia va installato a fianco di una vasca o di un muretto, invece, si considera box doccia sopra muretto.


2: valutare le dimensioni del vano di accesso del box doccia

Per decidere la tipologia di apertura della porta occorre valutare le dimensioni del vano di accesso. 

Se la porta scorre dietro un lato fisso, sarà scorrevole: questa soluzione è particolarmente indicata in presenza di ingombri esterni, come mobili o sanitari molto vicini alla cabina, ed è molto comoda perché una volta aperta, la porta non sgocciola a terra.

Nei bagni piccoli o con ingombri particolari, generalmente si opta per una porta pieghevole che una volta aperta si impacchetta a libro senza sgocciolare verso l’esterno.

Se lo spazio non è un problema, invece, si potrà scegliere una porta a battente con apertura girevole, ampia e dal grande impatto estetico sull’ambiente.

 


Se design è la parola d’ordine e lo spazio lo consente, la soluzione più scenica è rappresentata dalla parete fissa di una moderna cabina Walk-In senza barriere ne funzionali ne visive.

 

 

3: l’imperativo è il minimalismo

Una cabina doccia in vetro, per essere contemporanea, necessita di strutture lineari senza profili e maniglie ingombranti. Su questo campo Vismaravetro è assolutamente imbattibile grazie alla presenza in catalogo di collezioni minimal come Supersintesi, Flare, Serie F o la walk In Sk-In, e di linee di design con telaio e anta scorrevole come Serie 7000, Serie 8000 e Gliss o ad anta pieghevole come Replay.


4: scegliere il colore della cabina doccia

Quando si opta per un telaio a vista, si consiglia di scegliere il colore dei profili del box doccia in abbinamento ad altri elementi dell’arredo, come i complementi, le rifiniture o le rubinetterie.

 

 

5: scegliere il vetro del box doccia

Ultima ma assolutamente non per importanza, è la regola che riguarda la scelta del vetro

Trasparente per un effetto luminososatinato colorato se si vuole ottenere un ambiente caratterizzato o perché no, stampato! 

Vismaravetro, grazie alla tecnologia di stampa digitale, è in grado di personalizzare le lastre della cabina doccia con foto e grafiche per un impatto originale ed emozionale.


Con queste 5 regole e un po’ di immaginazione, siamo sicuri che il vostro sogno ad occhi aperti durerà nel tempo, esattamente come la qualità Vismaravetro.

Guarda il video per saperne di più!

i