Prodotti
Supporto
Contatti
News
About
Tools
Follow us
ITA  -  ENG  -  ESP  -  FRA


Costruire
una cabina
doccia

Puntata 4/7
Il Frutto del fuoco

Un impianto degno del dio Vulcano trasforma il vetro: è il magico processo della tempera.

back

Come si costruisce una cabina doccia in vetro?
In questa puntata scopriremo come si tempera il vetro.

Il processo fisico della tempera rende il vetro circa sei volte più resistente e consente, grazie alla grande robustezza acquisita, di essere utilizzato senza dover ricorre a strutture portanti. Come una cabina doccia Vismaravetro, appunto, poiché il vetro temperato è tra i più sicuri.

Il segreto di una buona tempera? Innanzitutto l’uniformità del riscaldamento e del raffreddamento successivo. Per questo motivo, la macchina che vedrete al lavoro è stata sviluppata dal fornitore seguendo le indicazioni dell’Azienda, una delle poche che può vantare una lunga esperienza nell’arte di trattare il vetro.
Ma procediamo con ordine.

Il primo passo consiste nel collocare le lastre tagliate, molate, forate e serigrafate sul piano di carico. Ecco, così: le lastre vengono immesse nella camera di riscaldamento, vedete?
Speciali rulli ceramici in costante movimento oscillatorio evitano che il vetro, che nel frattempo ha raggiunto la temperatura di circa 640 gradi centigradi ed è quindi “morbido” e flessibile, si possa “adagiare” sui rulli stessi, afflosciandosi come un bignè.
Guardate il colore del vetro: tende al rosso! E sentite il rumore che fa questa macchina, un vero “mostro” degno di Vulcano, il dio della metallurgia dei romani!

Che tipo di vetro si lavora? Innanzitutto i vetri piani, anche se l’eccellenza si raggiunge quando bisogna realizzare superfici curve. In questo caso, è l’esperienza e la capacità artigianale degli uomini che “tarano” la macchina l’elemento che fa la differenza! A volte impiegano giorni per calibrare perfettamente l’impianto: non è certo un caso che Vismaravetro sia il solo produttore italiano che produce autonomamente i vetri temperati curvi per le proprie cabine doccia.

Ecco il vetro che esce dal forno trasportato dai rulli, lo vedete? Adesso si tratta di raffreddarlo velocemente.
Il rapido shock termico genera forze contrapposte tra la superficie esterna e il cuore del vetro. In tal modo, non solo diventa molto più resistente agli urti, ma anche incredibilmente più flessibile. Un vetro perfetto per essere utilizzato in totale sicurezza.
Dopo il raffreddamento a getti d’aria, la temperatura raggiunta lo rende manipolabile a mani nude.

La tempera è una lavorazione davvero straordinaria. Pensate, non solo ci restituisce un vetro solidissimo e robusto, ma opera anche una sorta di “selezione della specie” automatica. Infatti, se il vetro che subisce il trattamento termico non è “più che perfetto”, il suo destino è quello di rompersi durante la fase di raffreddamento…. Andando in mille pezzi!
Una garanzia in più per i clienti. Che di garanzie ne hanno veramente molte, come vedremo nella puntata dedicata ai test di qualità.

A proposito, dimenticavo: ogni pezzo di vetro scartato viene recuperato e riciclato. E’ un’azienda verde, questa!

Alla prossima puntata!

Vuoi saperne di più? Contatta direttamente Vismaravetro